Non c'è sborrata più divina di come quando faccio sesso con mia cugina

Il rapporto con mia cugina è sempre stato molto intimo e particolare, siamo cresciuti insieme e abbiamo condiviso gran parte della nostra infanzia e adolescenza. Da piccola era un maschiaccio tutto pepe con un bellissimo caschetto biondo che non aveva paura di nulla e che tornava a casa le sere d’estate con le ginocchia sbucciate come me. La prima figa che ho visto nella mia vita è stata quella di mia cugina, giocavamo al dottore e quando la vidi ebbi la mia prima erezione e dovetti correre in bagno a masturbarmi, questo divenne uno dei nostri primi segreti.

Non c'è sborrata più divina di come quando faccio sesso con mia cuginaDopo l’adolescenza quel maschiaccio con il caschetto biondo si trasformò in una bellissima ragazza alta snella con lunghe gambe, culo alto e marmoreo e piccole tette a pera. Avevamo la stessa età e il natale del nostro diciottesimo anno ci trovammo insieme in settimana bianca in una sperduta e noiosa località sciistica. È stato li che ho fatto sesso con mia cugina la prima volta. Le nostre famiglie soggiornavano con i nonni in un tipico chalet di legno, io dormivo in stanza con mio fratello mentre lei stava con la nostra cugina tedesca. Mio fratello e la cugina tedesca presero l’influenza quel Natale e quindi finii a condividere la stanza e il letto con mia cugina. Prima di capodanno ci fu una grossa bufera, le temperature precipitarono e quella notte lei allungò i piedi gelidi verso di me, mi disse che aveva freddo e allora l’abbracciai per riscaldarla. Mentre la tenevo abbracciata mi accorsi che il mio cazzo diventava sempre più duro e allora mi scostai un po’ ma lei contuava a venirmi addosso fin quando non sentì il mio cazzo in erezione contro il suo culo. Si allontanò di scatto, mentre io morivo di vergogna e il mio cazzo non voleva saperne di ritirarsi, ma con sorpresa tornò a strofinarsi contro il mio uccello e si portò una mia mano tette. Mi mancava il respiro, sentivo le sue tette sode, i capezzoli turgidi sotto la mia mano ed iniziai a palparla.

Continuava a dimenare il suo culo contro il mio cazzo e infilai l’altra mano sotto le mutandine e sentii la fica calda e bagnata di mia cugina che intanto sospirava dolcemente. Iniziai a masturbarla sempre più eccitato di fare sesso con mia cugina, quella bella figa di mia cugina, si’ si’ sesso cugina, cugina sesso, cugina troia, cugina maiala.

sesso cugina

Ero eccitatissimo, le abbassai le braghe del pigiama e tirai fuori il mio cazzo pulsante e duro e avvicinandomi e iniziai a spingere il cazzo contro di lei. Ai tempi non avevo molta esperienza, ero eccitato da quella figa stretta che stavo penetrare quando lei mi allontanò un po’ e con una mano piena di saliva mi cosparse per poi sputare di nuovo e cospargersi tra le natiche. A quel punto capii che non era la fica stretta ma il suo buco del culo nel quale ora stavo scivolando dentro. Stavo inculando mia cugina, ero all’apice dell’eccitazione e una volta infilato tutto il cazzo iniziai a fotterla stringendola forte. Facevamo piano per non farci sentire, la sentivo respirare forte e trattenere ansimi sommessi.

ho fatto sesso con mia cugina

La sentivo fremere e tremare mentre il mio cazzo la penetrava e lei ritmicamente muoveva il culo per accelerare la penetrazione. Sentii un mugolio strozzato e le sue unghie infilzate nelle mie braccia e venni in una sborrata gigantesca nel suo culo. Quella vacanza passammo tutte le sere a masturbarci, leccarci, scopare, chiavare e venire in grandi orgasmi e fu una delle migliori della mia vita.

Copyright © 2020 Tutte le foto e i video su questo sito Web sono messi in scena. Tutti i modelli di età superiore ai 18 anni, secondo 18 U.S.C. 2257 RKRCS.

Registrazione